È stato un piacere partecipare a The Reunion che ha rappresentato un buon esempio di come possa essere sfruttata la storica ambientazione del circuito di Monza per promuovere anche in Italia un certo tipo di cultura motociclistica.

Un plauso all’organizzazione quindi ed uno sprone a tutti perché si possa utilizzare al meglio un palcoscenico come il circuito di Monza che solo noi abbiamo la fortuna di avere.